Euro voto. PD, disastro Picierno: l’unica che è riuscita a ‘perdere’?

Picierno-15x8,5-scontrino+frame-1Picierno-15x8--Pina-frame-1Si diceva che Pina Picierno sarebbe stata la donna che avrebbe fatto perdere il Pd al Sud.

Non è andata esattamente così: Pd primo partito, ma nella circoscrizione Sud prende 6-7 punti in meno rispetto al dato nazionale e circa 10 punti in meno rispetto alla circoscrizione Nord-Est.

Insomma, laddove il democratici si sono fatti rappresentare dalla Picierno i risultati sono stati – decisamente – meno brillanti.

Lei, per chi se ne fosse scordato, è una delle cinque donne capolista scelta da Matteo Renzi. Nel corso della campagna elettorale si distinse più che altro per due perle. La prima, l’umiliazione subìta nello studio di Michele Santoro.

La seconda, gli 80 euro con cui la Picierno (avvistata poco dopo con borsetta di Prada nel centro di Roma) farebbe la spesa per due settimane.

E se il Pd non ha perso, però, ha perso lei, perché la Picierno è riuscita nella mirabile impresa di finire seconda in termini di preferenze nella circoscrizione meridionale, dove Gianni Pittella la supera, seppur di poco: 164mila voti a 163mila.

(Fonte & Aggiornamenti: http://www.articolotre.com/2014/05/disastro-picierno-lunica-del-pd-che-e-riuscita-a-perdere/ – via Disastro Picierno- L’unica del Pd che è riuscita a perdere | ArticoloTre – Quotidiano online indipendente e di inchiesta)

Un commento su “Euro voto. PD, disastro Picierno: l’unica che è riuscita a ‘perdere’?

  1. Pingback: Euro voto. PD, disastro Picierno: l’unica che è riuscita a perdere! | teleradio-news ♥ non solo notizie da caiazzo & dintorni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.