Caiazzo. Comune, Consiglio: presidente… previdente: nuova assise lunedì 5 maggio

Caiazzo-Comune-Consiglio-2804-2013-frame-58Caiazzo-Consiglio-comunale-280414-05Torna all’attenzione della civica assise cittadina la problematicainerente la controversa adesione all’ennesimo carrozzone che la Regione Campania intende costituire per la gestione associata dei servizi connessi allo smaltimento dei rifiuti, per quanto è dato sapere, tanto ambito dalla camorra.

Grazie alla precauzione del presidente Giovanni Mastroianni che, nel predisporre l’ordine del giorno, d’intesa col sindaco Tommaso Sgueglia, aveva predisposto una nuova sessione, infatti, nel pomeriggio di lunedì 5 maggio sarà possibile riprendere i lavori sospesi esattamente una settimana prima per… diserzione di massa dei consiglieri, eccezion fatta per lo stesso Mastroianni e la segretaria che, ritrovatisi soli dopo una breve conclusione, furono costretti rispettivamente a prendere atto e verbalizzare la conclusione anticipata della seduta quando restava da trattare solo tale argomento, a quanto inteso tanto controverso dalla stessa maggioranza che dopo averlo proposto, in modo neanche troppo velato ne aveva auspicato la bollatura.

Tornano però al pettine i proverbiali nodi dopo una settimana, durante la quale gli amministratori caiatini hanno potuto prendere atto che gran parte dei sindaci interessati (tutti quelli della provincia), convocati presso il comune di Caserta espressamente per predisporre la costituzione dell’ambito cosiddetto ottimale, avevano disertato l’invito.

Su tale base ora il Cosiglio comunale caiatino è chiamato a trattare nuovamente l’argomento nella consapevolezza che la Regione ha giù previsto in commissariamento “ad acta” per gli enti che meneranno il can per l’aia.

Motivo per il quale in prima istanza la minoranza sembrava contraria a tergiversare, salvo poi dileguarsi sulla falsariga degli antagonisti politici.

Anche se -repetita juvant- dopo una settimana tornano al pettine i nodi che proprio agli amministratori toccherà sciogliere, si spera, in modo per quanto possibile non deleterio per le già tartassate finanze comunali, anche se -per la cronaca- .ll rendiconto 2013 approvato nella precedente assise ha fatto registrare un rilevante avanzo, che però la stessa minoranza ha definito effimero poiché composto in gran parte da crediti ad avviso del capgtruppo Antimo Cerreto Inesigibili…

di TeleradioNews

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.