Da Caiazzo a Valle di Maddaloni passando per Acerra: il business dell’accalappiacani

cani-rcatturati-1E’ la ditta maddalonese Canile Rifugio International di Vincenzo Di Nuzzo la destinataria dell’ultimo esborso di denaro pubblico relativamente al servizio di accalappiacani e mantenimento dei cani randagi.

Imprenditore di Maddaloni (CE) diventato il “paperone” dei cani randagi, fa incetta di affidamenti

L’ultimo comune che le ha elargito 6000 euro per la cattura, l’affidamento e il mantenimento degli animali è il piccolo paese di Valle di Maddaloni.

Il Comune, in quanto responsabile dell’igiene e del randagismo, ha affidato alla ditta Rifugio International della vicina Maddaloni gli animali provenienti dal proprio territorio a partire dal primo maggio e fino al prossimo 31 dicembre.

Con una determina del 22 aprile scorso la giunta comunale guidata da Giovanni Pascarella, sosterrà il costo di 2 euro al giorno per il mantenimento degli animali ricoverati.

La Rifugio International, il cui canile si trova a Maddaloni alla contrada Balza, offre questo servizio saltuariamente per quel che riguarda Valle di Maddaloni, ma non si tratta certo del primo comune di Terra di Lavoro con cui questa ditta stipula una convenzione.

E’ da diverso tempo ormai che numerosi enti del casertano si avvalgono di questa struttura.

A Teano, ad esempio, la mancanza di un canile municipale ha costretto l’ente a sborsare 40mila euro per il mantenimento degli animali nel canile di Maddaloni; a Marcianise il comune ha versato fino a 300mila euro per il sostentamento dei cani randagi sempre alla stessa ditta pur possedendo una propria struttura.

E poi Caiazzo e Marzano Appio si avvalgono dello stesso servizio.

Così come alcuni comuni del napoletano come Acerra.

Ma avrà spazio sufficiente per custodire decentemente, come per legge, tanti malcapitati “amici dell’uomo”?

(Fonte & Aggiornamenti: http://www.casertace.net/altri-comuni2/maddaloni/limprenditore-maddaloni-diventato-paperone-dei-cani-randagi-fa-incetta-affidamenti-20140502.html – via L’imprenditore di MADDALONI, diventato il “paperone” dei cani randagi, fa incetta di affidamenti – www.casertace.net | www.casertace.net)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.