Napoli. Allagamenti e voragini, palazzo evacuato: in strada 12 famiglie.

allagata-strada-auto-napoli-6allagata-strada-auto-napoli-5Un violento temporale si è abbattuto sabato sulla città di Napoli. Dopo una mattinata di tempo incerto, poco prima delle 15 la perturbazione si è presentata con incredibile violenza sulla città.

Una donna incinta è rimasta bloccata nell’auto a Via Campana ed è stata soccorsa dei vigili del fuoco

allagata-strada-auto-napoli-3allagata-strada-auto-napoli-4Paura a Fuorigrotta, alla Loggetta dove il supermercato «MD» è stato completamente allagato dall’acqua. La struttura si trova sottoposta alla strada e all’interno del negozio c’erano circa due metri d’acqua. I clienti, rimasti prigionieri, sono stati salvati dai pompieri.

Centinaia le chiamate giunte in pochi minuti ai vigili del fuoco. A Napoli, in pieno centro del quartiere Chiaia, nella zona di Cappella Vecchia, al civico 30, nei pressi di piazza dei Martiri si è staccata un’impalcatura. A Posillipo, in via Rocco Galdieri al civico 1, invece, il forte vento ha letteralmente divelto una finestra, che sta crollando sulla strada. Sul posto è giunta subito una squadra di pompieri che sta cercando di evitare la caduta in strada dell’infisso.

Ma tante sono state le chiamate giunte ai vigili del fuoco in città come in provincia, anche per gli avvallamenti, le frane ed i tombini, letteralmente saltati, a causa della pioggia incessante che in alcuni momenti si è trasformata in grandine.

La via Agnano-Astroni risulta quasi del tutto allagata, costringendo alcuni cittadini a dover rimuovere tombini e caditoie, per facilitare il deflusso dei liquidi. Ma non solo in città c’è stata l’emergenza rovesci. Forti rallentamenti del traffico veicolare si sono riscontrati anche sulla ss7q all’altezza dell’uscita di Licola, dove le acque hanno occupato gran parte della carreggiata in direzione Varcaturo.
(Oscar De Simone)

Traffico in tilt anche in via Fasano tra il mercato ittico all’ingrosso ed Arco Felice. Gli automobilisti per superare lo sbarramento dell’acqua nei pressi del ponte della ferrovia Cumana hanno utilizzato il marciapiede. Problemi anche per l’attraversamento della galleria Campiglione tra Pozzuoli e Monterusciello. Vaste e profonde chiazze d’acqua si sono formate all’ingresso della struttura sul versante Pozzuoli, rendendo difficoltoso il transito. Allagamenti anche in via Campana, in via San Vito ed in località Cigliano. A Licola mare strade di accesso ai condomini ridotte ad acquitrini con gente segregata in casa. A Quarto si sono allagate alcune strutture commerciali. In difficoltà anche i numerosi turisti in visita alla città sorpresi dalla pioggia battente e bloccati all’interno del vulcano Solfatara e dell’anfiteatro Flavio.

Allagate anche molte strade sia ad Ercolano,dove in via Mare si è aperta una voragine nella strada che a San Giorgio a Cremano. Qui la stazione Circum dei Cavalli di Bronzo è stata chiusa per allagamento.

GIUGLIANO – PALAZZO SGOMBERATO

Dodici famiglie, 60 persone circa, senza più una casa. Sgomberato in via Madonnelle uno stabile di 5 piani. Le copiose infiltrazioni d’acqua hanno fatto scattare l’allarme. Sul posto sono accorsi i vigili del fuoco e la polizia municipale. Attimi di terrore questo pomeriggio. Poco dopo le 15 un paio di famiglie notano rivoli d’acqua scendere dalle mura. Immediate le urla e il tam tam nel palazzo. Qualcuno chiama i pompieri che accorrono nel vicoletto, traversa di via Oasi Sacro Cuore. Sul posto anche i carabinieri. Nello stabile infatti c’è una persona agli arresit domiciliari per la quale bisogna compiere alcuni atti burocratici. Per adesso le 12 famiglie verranno ospitate da amici e parenti.
(Cristina Liguori)

MARANO – NEGOZI ALLAGATI

Marano. Nubifragio sulla città: negozi allagati e automobilisti bloccati nelle loro auto a causa dell’acqua alta. I tombini sono saltati e le strade, in particolare via Piave e corso Mediterraneo, sono state completamente allagate. A pesare è anche l’atavica mancanza di manutenzione delle caditoie, ma soprattutto il mancato completamento di alcuni tratti fognari. Analoghi disagi anche in viale delle Resistenza, nel limitrofo comune di Calvizzano. Una bomba d’acqua che, nel giro di pochi minuti, ha creato innumerevoli disagi. “Alcune automobili galleggiavano letteralmente sull’acqua – dicono alcuni automobilisti – Abbiamo temuto il peggio”. Inferociti anche i commercianti dei corsi principali della città di Marano. Cede un tratto di strada all’altezza di via San Marco.
(Fernando Bocchetti)

(Fonte & Aggiornamenti: http://www.leggo.it/index.php?p=articolo&id=653379#fg-slider1)

di TeleradioNews

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.