Caiazzo. Disabile ancora ‘intrappolato’ dalle istituzioni, che non sanno coordinarsi?

roberto_-diiorio1La-burocrazia-uccide-2Amaro sfogo del diversamente abile Roberto Diiorio in seguito all’ennesima defezione dei preposti all’esame delle problematiche che lo assillano ,per ironia della sorte nella cosiddetta città del buon vivere:

Queste sono le istituzioni italiane?

Vorrei riassumere a chi non sa, quello che mi sta accadendo, innanzitutto, io mi chiamo Roberto, sono un disabile su carrozzina, vivo in un vicolo del centro storico di Caiazzo (CE), non ho la patente, non ho amici e familiari, che possano aiutarmi, nella mia semplicissima mobilità.

I miei unici spostamenti, si limitano a qualche visita medica, esami diagnostici, a fare la spesa, questa è tutta la mia vita, diurna e mondana!

Non avendo nessuno ed essendo continuamente costretto a pagare,per ogni mia esigenza, decisi, in base alla legge 328/2000, di fare una domanda ai Servizi Sociali, del Comune di Caiazzo (CE), mio paese di residenza, in modo che si impegnassero a creare un progetto, per aiutarmi, nel mio diritto di mobilità!

Ma lo avessi mai fatto, mai decisione fu piu’ distruttiva, per il mio sistema nervoso, la prima riunione, per esaminare la mia domanda, si tenne a marzo, i partecipanti erano: l’ASL 15 di Piedimonte Matese (CE ), l’Ambito territoriale C/4 di Piedimonte Matese, l’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Caiazzo e (credo) il Sindaco di Caiazzo”!

Dunque, a questa riunione, forse erano distratti, quindi, stabilirono, verbalizzarono, che il sottoscritto, era già possessore di un progetto a mio favore di mobilità, naturalmente, non era e non è affatto così, diciamo che si sono confusi “tutti”!

Onde poter mettere una pezza alla prima riunione, il Sindaco di Caiazzo, decise, di rifarne una seconda, che si sarebbe dovuto tenere, nel mese di aprile, ma, non si presentò nessuno, tranne l’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Caiazzo!

Allora, senza perdere tempo, il Sindaco di Caiazzo, decise, di farne una terza, che si sarebbe dovuta tenere sempre presso il Comune di Caiazzo (CE) oggi 23 aprile 2014, ma oggi alle ore 15,38, mi è giunta una e mail dall’Ambito Territoriale C/4 ,di Piedimonte Matese ( CE ):

“Nel riscontrare la nota in oggetto, con la quale la S.V. promuove in data odierna un’altra riunione operativa per esaminare le problematiche esposte dal sig. Di Iorio, cui la presente è diretta per conoscenza, le scriventi comunicano che sono impossibilitate a partecipare per impegni assunti in precedenza. Colgono l’occasione ~ sottolineare di non aver mai ricevuto alcun invito per una presunta riunione precedente di cui hanno avuto notizia leggendo un articolo su ‘Caiazzo Rinasce’. Ambito C/4”

E mail indirizzata a me, Roberto Diiorio  (il solito disabile), al Sindaco di Caiazzo, all’ASL 15 di Piedimonte Matese!

Naturalmente io, alla fine di tutto ciò, rimango sempre senza la possibilità di vivere una quotidianità, normale, come ogni altro cittadino!

Quindi, dato che io, non esisto, per le Istituzioni, quando, mi verrà recapitata la prossima TARES , TARSU o altra tassa, io non dovrei pagare, dato che ne come disabile e ne come semplice cittadino,vengo ascoltato!

Non è possibile che le Istituzioni Italiane, permettano questa “VERGOGNA”, questa “NON TUTELA” di un cittadino disabile!

Esisterà pure una giustizia terrena, che possa intervenire e mettere fine a questa assurda presa per i fondelli?

Io non intendo incolpare nessuno, ma ciò che mi sta accadendo è evidente,c i sarà un colpevole? Oppure è colpa mia?

(Roberto Diiorio – via (2) Roberto Diiorio – Facebook)

Un commento su “Caiazzo. Disabile ancora ‘intrappolato’ dalle istituzioni, che non sanno coordinarsi?

  1. …sono indignata nel leggere questo articolo, perchè mi rendo conto che, ancora una volta, si prede in giro il sig Di Iorio e con lui tutta la categoria dei diversamente abili!!!!!!! sarà che al comune di Caiazzo, sindaco…vice sindaco e quant’altri sono impegnati in altri tipi di ”rapporti”…forse più piacevoli!!! e mi fermo quì con la speranza che qualcuno, che tanto ha decantato il buon esempio, il buon vivere ecc ecc si faccia un esame di coscienza!!!

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.