Rovigo. Ex Zanussi, operai senza stipendio: disperazione in diretta RAI

rovigo-15x8-disperati+vita+diretta-4rovigo-15x11-disperati+vita+diretta-2Le telecamere della trasmissione RAI “La vita in diretta” hanno immortalato la grave situazione in cui i lavoratori della ex Zta sono costretti a vivere quotidianamente.

Situazione più che mai drammatica per 68 lavoratori della ex Zanussi di Rovigo,ituazione che è stata ripresa a carattere nazionale ed amplificata dalla telecamere della Rai della trasmissione La vita in diretta. I lavoratori sono con le spalle al muro, la cassa integrazione a stento viene anticipata dalla banche e l’Inps fatica a liquidarla, l’azienda non sembra avere futuro

Villadose (Ro) – “Con 600euro al mese non si vive” è questo il grido di disperazione che i lavoratori della Zta, ex Zanussi di Rovigo, hanno lanciato a livello nazionale attraverso le telecamere della trasmissioni pomeridiana di Rai 2 “La vita in diretta”.

Le difficoltà che stanno vivendo i lavoratori sono diverse ma su di loro pesa soprattutto le difficoltà che arrivano dalla mancanza dello stipendio, che non viene garantito dalla cassa integrazione straordinaria e che le banche convenzionate anticipano fino a sei mesi. “Siamo disperati – afferma Massimiliano Perzola della Rsu dell’azienda – Oltre alle difficoltà che viviamo anche l’Inps non ci aiuta tanto che abbiamo provveduto a presentarci in massa per cercare di risolvere la questione di mera burocrazia”.

Le storie personali dei singoli dipendenti sono molto toccanti e personali, una ragazza ha raccontato che ha dovuto vendere al banco dell’oro la sua medaglietta d’oro ricevuta per la prima comunione, e di testimonianze simili ce ne sono molte altre. Addirittura c’è chi non ha i soldi per pagare un guasto all’autovettura e per andare a lavorare prende la bicicletta con qualsiasi condizione atmosferiche e percorre oltre 25 chilometri per recarsi nel posto di lavoro.

Le telecamere della Rai, unite al passaparola dei lavoratori, hanno convogliato nel piazzale antistante la Zta molti operai precari di tutta la provincia che hanno testimoniato la gravità della situazione che si sta vivendo in Polesine.

I dati sulla disoccupazione in Polesine parlano da soli: oltre 3000 persone iscritte nelle liste di mobilità a fine 2013, oltre 13mila iscritte nei centri per l’occupazione, oltre 7 miliardi di ore erogate di cassa integrazione nel 2013. “Il Polesine come il resto d’Italia si trova in una gravissima situazione – afferma Fulvio Dal Zio segretario provinciale della Cgil – Il Governo con i suoi provvedimenti a mio giudizio non sta agevolando i lavoratori, ma li penalizzerà sempre di più. La chiave della ripresa non sta nel precariato come ci vogliono far passare. Bene che anche il Polesine abbia la sua visibilità dei problemi, ma preferirei delle azioni concrete che portino veri risultati”.

(Fonte & Aggiornamenti: http://www.rovigooggi.it/articolo/2014-04-07/senza-stipendio-la-disperazione-polesana-va-in-tv/ – via Senza stipendio, la disperazione polesana va in tv – CRISI DEL LAVORO ROVIGO Le telecamere della Rai della trasmissione La vita in diretta, hanno immortalato la grave situazioni in cui i lavoratori della ex Zta sono costretti a vivere quotidianamente – RovigoOggi.it, quotidiano online di informazioni su Rovigo e provincia. News ed aggiornamenti dal Polesine di cronaca, politica, sport, eventi, cultura)

Annunci
di TeleradioNews

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.