Caiazzo. Paventa il suicidio Roberto Diiorio! Allerta per le istituzioni ‘sonnecchianti’

roberto_-diiorio1Di_-Iorio2Riportiamo testualmente la grave denuncia-appello del noto paladino dei deboli che, per ironia della sorte, lamenta l’assoluta indifferenza della cosiddetta società civile per le problematiche dei diversamente abili:

Avviso le istituzioni che so no pronto a togliermi la vita, basta con l’indifferenza nei miei confronti!

Mai come oggi, mai come in questo momento, riesco a capire quelle persone che si arrendono e si tolgono la vita, io sono stanco, ma stanco di vivere questa vita assurda, così stanco che oggi, se non metto realmente in funzione il cervello è la giornata che la faccio finita, con questa vita.

Ma che sta succedendo, ma è possibile che in Italia o solo a Caiazzo (Caserta), i disabili debbano debbano essere così ignorati da far pensare il suicidio unica e sola via di uscita?

Istituzioni Comunali, Asl di competenza, ambito C4, un menefreghismo totale, uno scaricabarile impressionante, l’unica cosa che mi viene da dire è “VERGOGNA”!

Io sono un disabile, 100% piu 104, non posso guidare una vettura, non ho parenti e ne amici e questi che fanno, mi mollano in casa all’ergastolo, con l’unico pensiero di togliermi la vita?

Il Sindaco Dott.Tommaso Sgueglia e l’Ufficio Assistenza Sociale non sono stati capaci di muovere un dito, di organizzare un progetto, di passarsi la mano sul cuore per darmi un minimo di libertà, incompetenti o menefreghisti!

L’ASL di competenza mi ha fatto cento promesse, tante chiacchiere, ma non hanno mosso un dito, alll’Ambito C4 non credo mi conoscano neppure, risultato?

Io vivo prigioniero in casa! Tutti questi signori hanno le mie cartelle cliniche, tutti hanno letto che tra le mille patologie che ho, sono affetto da depressione maggiore con autolesionismo, sono seguito dal CSM, ma ho bisogno di libertà per non pensare a determinate cose!

L’ASL mi aveva assicurato che una cooperativa mi sarebbe venuta a prendere due volte a settimana per farmi vivere un minimo il paese, per farmi prendere un pochino d’aria, per farmi assaggiare un minimo di libertà!

Ma solo oggi mi hanno avvisato che non percepiscono compenso, quindi mi hanno mollato!

La stessa cosa è accaduta con i ragazzi della Protezione Civile, non hanno avuto il coraggio di dirmelo apertamente, ma me lo hanno fatto capire, perché neppure loro percepivano niente!

SONO STANCO, STANCO DI SCONTARE UN ERGASTOLO, SENZA AVER COMMESSO NESSUN REATO, SONO STANCO DI ESSERE IGNORATO DALLE ISTITUZIONI, CHE DOVREBBERO TUTELARMI, SONO STANCO DI PAGARE PER FARE LA SPESA, PER FARMI PORTARE A PRENDERE UN PO D’ARIA, PER ANDARE DAL MEDICO O IN FARMACIA, IO NON CE LA FACCIO PIU’, UNA PENSIONE DA DISABILE PERCEPISCO, NON SONO MILIARDARIO, IO SONO UN UOMO ONESTO, PAGO REGOLARMENTE LE TASSE, LE BOLLETTE, L’AFFITTO ECC, ECC!

MI CHIAMO ROBERTO DIIORIO, SE LE ISTITUZIONI NON PRENDERANNO UN PROVVEDIMENTO, IO MI TOGLIERO’ LA VITA, QUALCUNO NE DOVRA’ PURE PAGARE LE CONSEGUENZE!

INVITO LE FORZE DELL’ORDINE A INTERESSARSI DI QUESTA FACCENDA, DI INDAGARE, DI PRENDERE INFORMAZIONI SUL SOTTOSCRITTO, IO NON SONO UN FALSO INVALIDO, QUINDI PRETENDO CHE MI SI RISPETTI COME CITTADINO!

(Roberto Diiorio via(133) Facebook)

di TeleradioNews

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.