L’oliva di Caiazzo sugli scudi al ‘BuonOlio Festival’ di S.Potito Sanntitico

olivo-ramoscello-caiazzo-1buon-olio-salus-fastival-1L ’oliva di Caiazzo manifesta la sua massima espressione quando è lavorata per ottenere le olive da tavola.

Sembra che l’olivicoltore sottovaluti le potenzialità di quest’albero di ulivo, come se dalla pianta si potesse estrarre solo olio. Le olive da mensa oltretutto sono molto richieste, in Italia ne produciamo pochissime e ne importiamo tante. E’ un problema culturale? Ci sono varietà di olive, come la caiazzana, predisposte alla produzione di olive da tavola, perché non si producono?

A tal proposito cito un passaggio di una relazione storica realizzata dal compianto studioso locale Prof. Giuliano Palumbo:

“…Ci raccontava un vecchio contadino della Contrada rurale di Santa Lucia, sita al confine tra Piedimonte Matese ed Alife, località coltivata quasi esclusivamente ad ulivo, spesso maritato alla vite, che, in ogni proprietà esistevano soltanto una o due piante d’Olivo caiatino, (olivi di varietà caiazzana) il cui frutto era destinato alla tavola, previa cottura al forno, con l’aggiunta d’aglio, arance, sale e finocchietto, appositamente triturati.

Sul desco di Natale, per tradizione, non poteva mancare questa speciale oliva, che veniva consumata negli intervalli tra una pietanza e l’altra…”.

Questo il programma (per scaricarlo cliccare su una delle foto)

PROGRAMMA DEL 29 MARZO 2014

Ore 9.30
Apertura dei lavori – Buonolio Salus Festival 2014
Nello spazio antistante La Tour D’Argent, piantumazione simbolica di due ulivi con sacra benedizione, impartita da Don Alfonso Salomone in segno di pace e rigenerazione

Ore 10.00
Laboratorio didattico. Educazione all’assaggio
Spazio riservato ai giovani, con degustazioni guidate di oli extra vergini del territorio, in particolare di oli monovarietali

A cura di Vincenzo Nisio, assaggiatore professionista

L’arte in scena
Sezione dedicata all’artigianato artistico. Esposizione di alcune riproduzioni in stile di antichi contenitori di olio in ceramica realizzati dell’Artista e scultrice Giovanna D’Ausilio, titolare dell’omonima azienda olivicola Biologica.

Presentazione delle creazioni artigianali realizzate con la preziosa seta di San Leucio da Maria Antonietta Mauro, dell’azienda olivicola Biologica Mazzarella

L’olio si pesca. Il Gioco
Un’area circolare delimitata da balle di fieno/paglia, al centro della quale è posto un banchetto circolare, ancora delimitato da balle di fieno. Ogni persona riceve una canna con lo spago, al cui lembo è fissato un cerchietto, con il quale il concorrente tenterà di inanellare il collo delle bottigliette di olio di oliva (quali premio in palio) nel termine di 2,00 minuti. Tutte le bottiglie pescate costituiranno il proprio bottino.

A cura dell’Associazione gastroliArt! l’arte di fare olio e dell’Associazione Duc In Altum

Ore 11.00
Presentazione lavori – la scuola, l’ulivo e l’olio
Spazio riservato alla presentazione degli studi e delle ricerche curate dagli Istituti Tecnico-Professionali e dalle scuole coinvolte.
Interverranno:
Dirigenti Scolastici degli Istituti e delle Scuole

Ore 12.15
Bruschette all’olio extravergine da olive

Ore 14.15
Apertura buffet con degustazione prodotti tipici locali
Le produzioni eccellenti dell’alto casertano

Ore 14.30
Apertura stand gastronomici
Le aziende presenteranno le produzioni olivicole dell’annata in corso, esponendo e proponendo in degustazione i propri olii

Ore 15.00/19.30
AssaggiamOLI – Sala degustazioni, scuola d’assaggio
Curata da:
Francesco Girardi, produttore e assaggiatore professionista
Alessandro Mezzacapo, agronomo e assaggiatore professionista
Vincenzo Nisio, perito agrario e assaggiatore professionista
Luigi Marra, agronomo e assaggiatore professionista

Ore 15.30
L’olio del Matese può trovare la propria forza propulsiva solo a partire dal riconoscimento della propria identità: L’Indicazione Geografica Protetta (IGP)
Pubblico dibattito coordinato da Vincenzo Nisio e Alessandro Mezzacapo,
intervengono:

Mario Fiorillo, sindaco Comune di Gioia Sannitica
Antonio De Ruosi, presidente Associazione Terra di Lavoro
Ercole de Cesare, presidente del Gal Alto Casertano
Pietro Andrea Cappella, coordinatore GAL Alto Casertano
Tommaso De Simone, presidente Camera di Commercio Caserta
Italo Santangelo, funzionario Regione Campania
Stefano Giaquinto, Assessore Provinciale Agricoltura
Daniela Nugnes, Assessore Regionale Agricoltura

Produttori Locali, olivicoltori dell’Alto Casertano

Ore 19.00
Degustazione prodotti tipici locali
Le produzioni eccellenti dell’alto casertano

Il Caciocavallo Impiccato
Proposto da Salvatore e Monica de “La Cascina Country House” di Alvignano, proveniente dalla ricerca delle antiche tradizioni enogastronomiche della Campania e da simpatici dettagli popolari. Il Caciocavallo sarà presentato con olio extravergine dell’azienda Badevisco di Cassetta Franco, Comune di sessa Aurunca.

Estrazione Lotteria
Verranno estratti i numeri vincenti e consegnati i relativi premi della lotteria Buonolio Salus Festival 2014

______________________________________________
PROGRAMMA DEL 30 MARZO 2014

Ore 9.30
Inaugurazione Buonolio Salus Festival 2014
Interventi:
Vincenzo Nisio, presidente Associazione “gastroliArt! l’arte di fare olio”
Alessandro Mezzacapo, Agronomo
Michele Melillo, presidente Associazione “Duc in Altum”
Giuseppe Di Chello, Tour D’Argent – grand restaurant

Comunicare l’extravergine
Conosci l’extravergine di qualità. Percorso di avvicinamento all’assaggio degli oli vergini di oliva. Appuntamento con i consumatori, con le mamme e con gli appassionati. La conoscenza e l’importanza di un alimento in un incontro dedicato alla cultura del prodotto madre della nostra terra e alla corretta informazione.

A cura della dr.ssa Maria Luisa Ambrosino, Sportello Olio – Dipartimento di Agraria Università degli Studi di Napoli – Federico II

L’arte in scena
Presentazione della mostra dell’Artista e Maestro internazionale Silvano D’Orsi

Ore 11.00
L’olio si pesca. Il Gioco
Un’area circolare delimitata da balle di fieno/paglia, al centro della quale è posto un banchetto circolare, ancora delimitato da balle di fieno. Ogni persona riceve una canna con lo spago, al cui lembo è fissato un cerchietto, con il quale il concorrente tenterà di inanellare il collo delle bottigliette di olio di oliva (quali premio in palio) nel termine di 2,00 minuti. Tutte le bottiglie pescate costituiranno il proprio bottino.

A cura dell’Associazione gastroliArt! l’arte di fare olio e dell’Associazione Duc In Altum

Ore 13.00
Degustazione prodotti tipici locali
Le produzioni eccellenti dell’alto casertano

Ore 14.00/19.00
AssaggiamOLI – Sala degustazioni, scuola d’assaggio
Curata da:
Francesco Girardi, produttore e assaggiatore professionista
Alessandro Mezzacapo, agronomo e assaggiatore professionista
Vincenzo Nisio, perito agrario e assaggiatore professionista
Luigi Marra, agronomo e assaggiatore professionista

Ore 15.30
Tavola rotonda: saperi e sapori dell’olio extravergine
Moderatore: Vincenzo Nisio, Associazione gastroliArt! l’arte di fare olio
Interventi:

I principali parametri di qualità e loro misura
Antonello Paduano, Tecnologo Alimentare

L’assaggio, per la valorizzazione degli olii extravergini
Maria Luisa Ambrosino, Sportello Olio – Dipartimento di Agraria Università degli Studi di Napoli, Federico II

I vantaggi della certificazione nel settore oleario
Mario Sanza, Ispettore Agroqualità ufficio di Napoli

Le qualità salutistiche dell’olio da olive
Antonio Mazzarella, medico chirurgo
Nicola Mazzarella, biologo nutrizionista

Campania Gourmet – La cultura enogastronomica dalla produzione alla cucina di tradizione in 230 ricette
Presentazione del volume edito da “Il Raggio di Luna” 2014
Dialogo con l’autrice Maristella Di Martino, giornalista e scrittrice

L’uso dell’olio in cucina
Antonio Leonelli, Chef federazione italiana cuochi – Associazione cuochi Caserta

Presentazione de “La Carta dell’Olio”
Presentazione della carta dell’olio dell’alto casertano, ideata e realizzata da Vincenzo Nisio, che sarà proposta a ristoranti e gastronomie per promuovere l’extravergine del territorio

A cura di Vincenzo Nisio, Associazione gastroliArt! l’arte di fare olio

Ore 18.30
Premiazione Concorso
Dorotea Della Medaglia, Tecnologa Alimentare, capo panel presso la sala panel CCIAA di Caserta

Presentazione e illustrazione dei risultati degli oli che hanno partecipato al Concorso. Verranno premiate le aziende i quali olii sono stati valutati migliori nelle rispettive tre categorie di fruttato: leggero, medio e intenso

Ore 19.40
L’olio e la ristorazione
Giuseppe Di Chello, ristoraore

Ore 20.00
Cena Oliocentrica
Diretta dagli chef, a conclusione della prima edizione di Buonolio Salus Festival, una cena preparata con piatti e ricette oliocentriche e gli oli presenti all’evento

Spettacolo “Fontane Danzanti”
Le fontane della Tour D’Argent, fra le quattro più belle d’Italia, in un suggestivo spettacolo per gli ospiti della Cena Oliocentrica.

(Fonte & Aggiornamenti: http://gastroliart.blogspot.it/2014/03/loliva-di-caiazzo-nella-sua-massima.html – via gastroliArt! l’arte di fare olio, il Blog: L’oliva di Caiazzo nella sua massima espressione)

di TeleradioNews

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.