Festa delle Donne: Ludogramma augurale dal professor Francipane

Franci-28+marzo-donna-auguri-tutte-1Prezioso contributo sulla ricorrenza dell’8 marzo del letterato caiatino professor Michele Francipane:

Festa delle Donne – Ludogramma augurale

Acrosticamente…

Donna da Dio discesa, don divino, 1

O salute d’ogni occhio che ti mira, 2

Ne li occhi porta la mia donna Amore  3

Nella sua fiamma mortale la luce […]  4

Al cor gentil ripara sempre Amore!  5

… mesosticamente…

e il naufragar m’è Dolce in questo mare.  6

Tanto gentile e tanto Onesta pare  7

Con gli altri faccio fiNta di giocare…  8

                                                     Passa la Nave mia colma d’oblìo: 9

Era già l’orA che volge il disìo…  10

 

NB. I versi sono tutti endecasillabi (ridotto il 4, che prosegue con “t’avvolge”) corrispondenti a titoli e incipit di poesie, tranne due: uno è il finale d’un celeberrimo canto leopardiano (indovinato?) e un altro apre il canto viii del Purgatorio di Dante Alighieri (vero? Ah,  quanti ricordi sul far della sera!)Un arcobaleno lirico che va dal Duecento-Trecento al Novecento via Cinquecento …

Curiosità. Stiamo in gioco e restiamoci: ‘acrostico’ e ‘mesostico’ si spiegano da soli, grazie alle lettere iniziali (‘acro-’) e mediane o in mezzo (‘meso-’) + [‘stico’: verso]…  Il verso 1 è ‘tautologico’ e fa parte di un sonetto interamente tautologico ossia formato da parole inizianti tutte con ‘d’ di donna: 14 versi [2 quartine + 2 terzine rimanti], 63 parole! A chi poteva dedicarlo il poeta se non a Deidamia? Leggerlo, per stupirsi:

« Donna da Dio discesa, don divino, /Deidamia, donde duol dolce deriva, /debboti donna dir, debbo dir diva, /dotta, discreta, degna di domino?//

Datane da destrissimo destino, / destatrice del dì dove dormiva: /delle doti donateci descriva /Demostene, dipingati Delfino.//

Distruggemi dolcissimo desio/ di divolgarti: disperol dipoi, /diffidato dal dur depresso dire.//

Dunque, dacché dicevol detti Dio /dinegommi, discolpami, dipoi /dimostra di degnarti del desire .»

Note. – 1 Luigi Groto (1541-1585); 2. Sennuccio del Bene (1275-1349); 3. Dante (1264-1321, Rime da Vita Nova); 4. Pablo Neruda (1904-1973); 5 Guido Guinizelli (1235-1276); 6. Giacomo Leopardi (1798-1837); 7. Dante (Rime da Vita Nova); 8. Giovanni Raboni (1932-2004); 9 Francesco Petrarca (1304-1374); 10 Dante…

 [Idea, montaggio e note di Michele Francipane]

Milano, 8 marzo 2014 – Festa delle Donne

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.