Reggio Emilia. Scambio di salme in ospedale: nella bara trova un altro defunto

monticchio-ospedale-1Nella bara c’era un altro uomo, con i vestiti del padre. Nella bara alla camera ardente, vestito con gli abiti di suo padre, una donna ha trovato un altro cadavere. Dopo l’iniziale sgomento, ha pensato a uno scambio di salme e ha controllato nella stanza accanto. E in effetti, con indosso il vestiario che lei stessa aveva fornito alle onoranze funebri, ha trovato suo padre, 86 anni. L’incidente è avvenuto ieri sera all’ospedale Franchini di Montecchio (Reggio Emilia). La direzione dell’Susl ha chiesto scusa alla donna e ha emesso una nota in cui ha spiegato: “A tutti i pazienti, al momento del ricovero, viene messo al polso il braccialetto di identificazione nel quale sono contrassegnati nome e cognome. Il braccialetto, che non viene mai rimosso dal personale ospedaliero durante il ricovero, viene tolto dal personale delle imprese di pompe funebri nella fase di preparazione della salma, che si svolge nella sala vestizione della camera ardente. L’errore che si è verificato non è pertanto responsabilità del personale sanitario dell’ospedale di Montecchio”.

(Fonte & Aggiornamenti: http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca_italiana/2014/02/25/scambio_di_salme_in_ospedale_nella_bara_trova_un_altro_defunto-5-356128.html#foto1 – viaScambio di salme in ospedale: nella bara trova un altro defunto – Cronaca Italiana – L’Unione Sarda)

Annunci
di TeleradioNews

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.