Bologna. ‘Cerco moglie italiana, offro 5mila euro’: 26enne tappezza i muri

cerco-moglie-1Originale stratagemma di un giovane pachistano alla ricerca dell’anima gemella: ha affisso decine di volantini con la sua proposta di matrimonio.

“Cercasi ragazza da sposare”. Anzi, “per sposare”.

Questo l’annuncio preparato a Bologna da un immigrato pakistano di nome Ali, che per trovare la sua anima gemella ha letteralmente tappezzato il centro della città emiliana di volantini.

La vicenda è riferita dal Corriere della Sera.

L’autore si chiama Ali, ha 26 anni ed è arrivato in Italia qualche anno fa, fuggendo da una regione dove il governo di Islamabad è continuamente in guerra con il regime talebano più integralista.

Ora lavora come fattorino in un ristorante. E ha deciso di accasarsi.

Non conoscendo nessuno, però, ha deciso di affidare ai muri della città il suo annuncio.

Alle potenziali interessate offre anche un assegno di 5mila euro.

Il suo sogno è quello di trovare una brava e onesta ragazza italiana, portarla all’altare e un giorno riuscire ad ottenere la cittadinanza.

Chissà se riuscirà a realizzarlo.

(Fonte & Aggiornamenti: http://www.unionesarda.it/articolo/cronaca_italiana/2014/02/26/cerco_moglie_italiana_offro_5mila_euro_un_26enne_tappezza_i_muri_di_bologna-5-356228.html  – via “Cerco moglie italiana, offro 5mila euro” Un 26enne tappezza i muri di Bologna – Cronaca Italiana – L’Unione Sarda)

di TeleradioNews

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.