Donne, allarme violenza: media, tv e musica alimentano la cultura della violenza?

noleggiami-15x15-xxx-1A proposito di diritti della donna: in Italia ogni tre giorni una viene uccisa dal partner. Secondo i dati diffusi dalla Polizia di Stato nel 2006 sono state uccise 112 donne per mano del proprio partner. Le statistiche Istat ci dicono che 1 donna su 4 subisce violenza nella vita.

1 donna su 4 subisce violenza nel corso della vita? la cifra è enorme.

Secondo un rapporto Eurispes del 2005 le violenze sono aumentate del 300% negli ultimi 9 anni.

Le violenze sulle donne sono aumentate del 300%? così tanto? perchè?

Non servono solo i centri di accoglienza, pure importanti, per le vittime, ma serve prevenzione! Serve la cultura del rispetto. E come può esistere rispetto per le donne se vengono mercificate ovunque? I giornali, le riviste sono pieni di donne praticamente e volgarmente nude. La tv poi? si vedono trasmissioni televisive che campano sulla mercificazione del corpo femminile. Ci sono cantanti che alimentano la violenza verso le donne. Ho già segnalato alcune canzoni di cantanti che si rivolgono ad un pubblico molto giovane. Queste canzoni diventano dei modelli per i ragazzi che le cantano, sono la loro cultura, noi lasciamo che i giovani vengano educati così: Fabri Fibra – Tira su le mani, J ax – O ti amo, o ti ammazzo.

Molte trasmissioni Tv, prima tra tutte Striscia la notizia, (altra simile “Ruota della fortuna”, ma molte altre) vivono sulla sollecitazione degli ormoni maschili somministrando quotidianamente le cosidette veline, letterine, soubrettine. Dosi continue di donne che sculettano seminude del tipo lapdance. Un lavaggio del cervello accurato e le veline (e simili), disgrazia sociale, diventano il modello femminile di riferimento per le bambine e per i bambini.

Le donne sono continuamente spogliate, umiliate, derise, ridicolizzate, mascherate, discriminate, quindi non esiste rispetto per le donne.

Violenze e stupri vengono commessi 9 volte su 10 in casa, le violenze tentate e/o riuscite sono commesse da:

•amico

•datore di lavoro

•collega

•insegnante

•compagno di classe

•sconosciuto

Questo significa che a commettere violenza sulle donne non sono solo quei quattro debosciati di strada. La violenza sulle donne è un problema culturale profondo.

A volte mi chiedo se ci sia interesse reale di debellarlo, o sono tutti contenti così. Alla fine è un modo per comunicare alle donne che devono stare “al loro posto” senza alzare la testa.

*Sempre su donna pratica ho avuto l’occasione di scoprire che in certi programmi simulano gli stupri e incitano alla violenza sessuale e su youtube la Mediaset fa oscurare ogni video di protesta e critica.

(Fonte & Aggiornamenti: http://comunicazionedigenere.wordpress.com/2010/03/29/allarme-violenza-sulle-donne-pari-opportunita-media-tv-e-musica-alimentano-la-cultura-della-violenza/ – via Allarme violenza sulle donne, pari opportunità. Media, tv e musica alimentano la cultura della violenza? – Un altro genere di comunicazione)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.