Asteroide sfiora la Terra nella notte fra lunedì 17 e martedì 18 febbraio

asteroide-2003dz15È un periodo ricco per chi ama andare a caccia di asteroidi: nella notte tra lunedì 17 e martedì 18 febbraio sarà infatti possibile osservare, se dotati di telescopio, un visitatore che ha deciso di avvicinarsi particolarmente alla Terra.

L’oggetto in questione si chiama 2003 DZ15 e, come il suo nome lascia intuire, non è esattamente uno sconosciuto: ci ha già fatto visita una decina di anni fa, e ora sta per ritornare.

Questa notte si avvicinerà sino a 3,5 milioni di chilometri dalla Terra: una distanza ridotta per gli standard astronomici ma che non rappresenta alcun pericolo per il nostro pianeta. Basti pensare che ad appena circa 384.000 km c’è un corpo celeste molto più grande di DZ15: la Luna.

2003 DZ15 ha un diametro stimato di 152 metri raggiungerà la distanza minima «intorno alle 2:30 del mattino del 30 luglio» come spiega Gianluca Masi, astrofisico e curatore scientifico del Planetario di Roma.

«In quel momento sarà difficile vederlo perché sarà molto basso sull’orizzonte» continua Masi, concludendo: «Le condizioni ideali per osservarlo ci saranno invece intorno alla mezzanotte del 30 luglio, poco prima del passaggio ravvicinato».

Sondaggio

Ricerca spaziale

L’uomo presto ritornerà sulla Luna, ci si prepara all’esplorazione umana di Marte, la stazione spaziale internazionale sta per essere completata. Cosa pensi degli elevati costi che tale tipo di ricerca comporta?

La natura umana ci spinge a conoscere ed esplorare. Non ci sono costi troppo alti quando questi sono gli obiettivi.

L’esplorazione spaziale (come ogni altra forma di ricerca scientifica) ha i suoi costi, ma le ricadute tecnologiche e quindi i benefici di tali investimenti possono essere enormi.

Può certamente essere interessante sapere se qualche millennio fa c’erano forme di vita unicellulare su Marte, ma la Terra e i suoi abitanti hanno problemi ben più seri che necessitano di tutta l’attenzione e i fondi possibili.

Secondo me non siamo neanche stati sulla Luna, quindi…

Il progetto Virtual Telescope, di cui Masi è uno dei responsabili, ha organizzato per l’occasione un evento live che si può seguire dal sito ufficiale, cliccando sulla foto.

(Fonte & Aggiornamenti: http://www.zeusnews.it/n.php?c=19599 – via Occhi puntati al cielo per l’asteroide che sfiorerà la Terra – Zeus News)

di TeleradioNews

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.