‘Vendo rene per sfamare la mia famiglia: vi prego aiutatemi’: annuncio choc!

Incredibile appello di un italiano disperato a causa di uno Stato (“governo”) che sembra preoccuparsi molto più di soccorrere gli stranieri, incentivandone per conseguenza l’emigrazione, mentre induce sempre più italiani al suicidio, rilanciato dal sempre attento blogger Andrea Malvilla e di seguito riportato testualmente:

Ieri sera mentre leggevo la casella di posta elettronica, ho trovato il messaggio che a breve leggerete. L’uomo che mi scrive si chiama Alessandro 54enne il quale lancia il suo ultimo grido d’aiuto…

Caro Andrea mi chiamo Alessandro ho 54 anni e sono di Sequals, provincia di Pordenone. Ti scrivo da casa di un amico che legge sempre il tuo blog e per questo ho deciso di provare a chiedere l’ultimo aiuto, vivo una situazione allucinante: ho perso il lavoro 2 anni fa per via della crisi, vivo con mia moglie ed i miei 3 figli. L’unica fonte di reddito è mia moglie la quale guadagna 400 euro al mese.

Andrea, da 4 giorni non mangiamo più, viviamo senza luce e senza acqua perché morosi da lungo tempo. Andrea, dovevamo decidere se pagare le bollette o mangiare. Abbiamo scelto la seconda opzione, quella di sfamarci.

Questa mattina è arrivata la lettera del comune dove mi si dice che mio figlio, che frequenta la seconda media, non potrà usufruire dello scuolabus perchè non ho pagato la retta dell’anno scorso per euro 52,00.

Oggi ho preso la mia decisione, quella di vendere un rene al miglior offerente, è l’unica cosa che ho ancora da vendere, non abbiamo più nulla a disposizione, abbiamo già venduto tutto ai compro oro per poter sopravvivere fino ad oggi, ma adesso non abbiamo più nulla, se non riesco a vendere il mio rene l’unica cosa che mi rimane da fare farla finita, così almeno daranno a mia moglie e ai miei figli la pensione per quanto minima.

Andrea, questa non è vita e non la posso più vivere. grazie per avermi anche solo letto, se puoi dammi una mano a vendere il mio rene ti assicuro che è l’unica cosa giusta da fare.

Oggi la mia comprensione va a questa famiglie distrutta, il mio disprezzo a quelle persone che l’hanno attivamente causata. Rompiamo il vergognoso silenzio delle nostre Istituzioni, la quale nell’indifferenza più assoluta, assiste impassibile a queste atrocità.

Chi volesse contattare Alessandro, può scrivermi un e-mail al seguente indirizzo: scrivi@andreamavilla.com 

(Fonte & Aggiornamenti: http://www.andreamavilla.com/2013/08/27/vi-prego-aiutatemi-vendo-il-mio-rene-per-sfamare-la-mia-famiglia/ – via Vi prego aiutatemi. Vendo il mio rene per sfamare la mia famiglia. |)

di TeleradioNews

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.