Telese Terme. Strage bus: erano 48, parla il direttore dell’hotel

autobus-precipitato“E’ una cosa atroce”, ripete piu’ volte Michele Montagna, direttore del Grand hotel Telese Terme, dove alloggiava il gruppo di persone rimasto coinvolto nell’incidente del pullman precipitato da un viadotto sulla A16 Napoli-Canosa, provocando la morte di almeno 38 persone.

“Li ricordo tutti – afferma Montagna all’Adnkronos – un gruppo di famiglie semplici che, probabilmente, si era concesso un fine settimana facendo dei sacrifici.

Una coppia festeggiava l’anniversario di matrimonio, quindi abbiamo dato loro una suite e mandato in stanza una torta per festeggiare.

Cerchiamo sempre di avere un rapporto diretto con i nostri clienti”.

“Ma quello che piu’ mi stravolge – continua commosso – e’ il ricordo di tutti quei bambini”.

Dell’autista, il direttore dice: “Un ragazzo di 40 anni, una persona normale.

Prima che le persone salissero sul pullman si preoccupava di accendere l’aria condizionata, soprattutto per evitare il disagio dei piu’ anziani”.

Erano 48 le persone registrate, “partite dall’hotel alle 16.30 di ieri”;  da allora -chiosa Montagna- non sono riuscito nemmeno a cambiarmi gli abiti”. E stravolto afferma: “Non dovrebbe succedere una cosa del genere, e’ atroce.

Spero che riescano a venirne a capo ed a capire come e’ successo”.

(Fonti & Aggiornamenti: AdnKronos – http://www.sardiniapost.it/italia-e-dal-mondo/strage-bus-direttore-hotel-telese-li-ricordo-tutti-soprattutto-i-bambini/ – via Sardiniapost.it » STRAGE BUS: DIRETTORE HOTEL TELESE, LI RICORDO TUTTI, SOPRATTUTTO I BAMBINI – Sardiniapost.it)

di TeleradioNews

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.