Squille. Nasce il comitato “Paese Vivo”: giovedì la presentazione

Squille-Panorama-AltoSquille-Paese+VivoAncora una lodevole iniziativa degli iper dinamici giovani squillesi, ora impegnati sul doppio fronte della tutela ambientale e promozione paesaggistica attraverso la costituzione di un comitato civico non a caso denominato “Paese Vivo”, la cui ufficializzazione è programmata per le ore 21 di giovedì 11 luglio presso i locali dell’ex pub “Manhattan” ubicato lungo la rotabile per Castel Campagnano.

Occasione non solo per presentare componenti e fondatori del benemerito sodalizio, ma anche per pianificare senza esitazioni le iniziative da attuare a breve termine.

Paese+Vivo-Invito

In primis la strenua lotta all’insediamento di un impianto rice trasmittente per telefonia mobile, che probabilmente sarebbe già attivo da tempo se non si fossero mobilitati in particolare i giovani, ma anche qualche ‘anziano’ sempre attento alla vita cittadina come in particolare Tommasino Cerreto, non a caso eletto presidente del nuovo sodalizio, coordinato da un gruppi di giovani fra i quali spicca Valeria Mancini.

Connubio ideale fra giovani e meno giovani, dei quali preziosa potrà rivelarsi l’esperienza, per battersi sui vari fronti, ma anche per sostenere le numerose iniziative lodevoli che caratterizzano la comunità squillese, non a caso impegnata, proprio in queste ore, per la ottimale riuscita della festa rurale programmata per domenica 14 luglio.

Un sodalizio tanto ricco di baldi giovani non poteva prescindere dallo sfruttamento delle risorse disponibili sul web e in particolare da Facebook, dove è già attiva una pagina dedicata al comitato (accessibile cliccando sulla foto del ‘logo’), che peraltro fa il paio con l’analoga iniziativa del gruppo di giovani che “dicono NO all’antenna” (accessibile cliccando sulla foto del panorama squillese).

Media preziosi per coordinare le varie iniziative, coinvolgendo soprattutto i giovani, ai quali anche la nostra redazione sarà sempre lieta di assicurare adeguato risalto, con l’auspicio che, almeno per una volta, gli anziani “che contano” prendano esempio dai successori, prodigandosi nell’interesse collettivo anziché disperdersi nei meandri della burocrazia, della banalità o peggio dell’inettitudine, come molti lamentano si sia verificato per la perdita dell’ufficio postale…

 

 

di TeleradioNews

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.