Caserta. Ora anche i finti camorristi: dettavano leggi spacciandosi per ‘casalesi’!

Costringevano i bar ad acquistare una sola e ben determinata marca di caffè, due arresti.

I due si spacciavano per membri del clan dei Casalesi e costringevano i gestori all’acquisto di una particolare marca di caffè.

Due persone sono state arrestate perché accusate, a vario titolo, dei reati di estorsione continuata e di illecita concorrenza, il tutto aggravato da metodo mafioso.

I due avevano ormai un giro assodato tra alcuni locali dell’agro aversano, in provincia di Caserta; entravano nei bar e negli altri esercizi commerciali simili, e si presentavano ai gestori come esponenti del clan malavitoso dei Casalesi, costringendoli dietro minaccia ad adottare una determinata marca di caffè a condizioni economiche molto meno vantaggiose rispetto a quelle offerte dal precedente fornitore.

L’indagine è stata coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli – Direzione Distrettuale Antimafia, mentre il provvedimento di custodia cautelare è stato eseguito dai carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Casal di Principe.

(Fonte & Aggiornamenti: http://www.articolotre.com/2013/07/caserta-costringevano-i-bar-allacquisto-di-una-marca-di-caffe-due-arresti/186138 – via Caserta. Costringevano i bar all’acquisto di una marca di caffè, due arresti | ArticoloTre – Quotidiano online indipendente e di inchiesta)

di TeleradioNews

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.