Nola. Telefonate erotiche a numeri ‘hot’ senza pagare le tasse, maxi sequestro per coppia ‘matura’

hot-line1Su delega della Procura della Repubblica di Nola, la Compagnia della Guardia di Finanza di Nola – Gruppo di Torre Annunziata ha eseguito un decreto di sequestro preventivo riguardante diversi immobili, conti correnti e altre disponibilità finanziarie per un valore di oltre 500.000 euro, nei confronti di due soggetti residenti in Ottaviano, gestori di una società che, negli anni dal 2006 al 2011, ha esercitato prevalentemente l’attività di prestazioni di servizi erotici mediante l’utilizzo di numerazioni telefoniche a tariffazione specifica (le cosiddette “hot line”), omettendo di dichiarare i cospicui introiti, in totale evasione delle imposte dirette e dell’Iva.

Nel corso delle indagini, è stato accertato che la società, con sede di fatto in Camposano, in provincia di Napoli, operante nel “particolare” settore economico, era totalmente sconosciuta al fisco, pur avendo realizzato un volume d’affari di oltre 1.250.000 euro, da qualificarsi quale “guadagno netto”, ove si consideri che, per operare, la società si avvaleva semplicemente di un normale telefono e di una web cam.

In particolare, avendo acquistato il diritto all’utilizzo di alcuni numeri telefonici a tariffazione specifica (da vari gestori telefonici ovvero da società intermediarie), la società forniva i propri servizi erotici alla platea dei “consumatori finali”.

Questi ultimi, chiamando tali numeri, corrispondevano al “gestore telefonico”, mediante l’addebito in bolletta, la tariffazione prevista per quel servizio.

A sua volta il gestore telefonico, dopo aver trattenuto il suo compenso, stornava la restante parte dell’incasso alla società.

Le prestazioni telefoniche venivano, di fatto, fornite da una donna, Landolfì Rosaria, residente in Camposano, che era rappresentante legale della società.

Tale carica, però, era solo formale.

Le indagini, infatti, hanno consentito di individuare il reale amministratore, Catapano Antonio, residente in Ottaviano.

È stato accertato, tra l’altro, che lo stesso, avendo la disponibilità dei conti correnti societari, si è appropriato indebitamente delle somme accreditate; tali valori venivano poi reinvestiti in strumenti finanziari da parte della moglie convivente, Mauriello Angela, che risponde per questo del reato di riciclaggio.

Gli accertamenti bancari compiuti nel corso delle indagini hanno consentito, data l’assenza di una contabilità ufficiale, di ricostruire l’effettivo volume d’affari della società, su cui sono state evase le imposte sui redditi e l’Iva.

Con l’operazione odierna, il preposto Ufficio, con la collaborazione della Guardia di Finanza di Nola, ha ricostruito un collaudato sistema illegale posto in essere dagli amministratori di fatto, giungendo pertanto al sequestro di due immobili siti nel comune di Ottaviano, conti correnti e altri strumenti finanziari nella disponibilità dei coniugi, ritenuti di valore sproporzionato rispetto agli esigui redditi dichiarati. Gli slessi sono indagati per i reali di evasione fiscale, appropriazione indebita, riciclaggio e occultamento di scritture contabili.

Il sequestro è stato reso possibile anche grazie all’applicazione della norma che, introdotta con la legge finanziaria per il 2008, estende ai reati tributari la ed. “confisca per equivalente”, ossia la possibilità, qualora non si possa procedere alla confisca dei beni che costituiscono il diretto profitto del reato, di “aggredire” comunque Ì beni di cui il reo abbia la disponibilità, per un valore corrispondente al suddetto profitto.

Tale operazione costituisce un ulteriore risultato dell’Autorità Giudiziaria e dalla Guardia di Finanza, impegnate quotidianamente nelle attività a contrasto delle l’orme più insidiose di evasione fiscale e, in generale, a tutela della sicurezza economico finanziaria dell’area nolana.

(Comunicato Stampa)

di TeleradioNews

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.