Afghanistan choc: uccide figlia ventenne in piazza: l’aveva disonorato!

Nuova prova di quanto ci sia da fare in Afghanistan per tutelare la condizione femminile: Amnesty International ha denunciato che, giorni fa, un uomo ha ucciso in una pubblica piazza davanti a 300 persone nel villaggio di Kookchaheel (provincia nord-occidentale di Badghis) la figlia Halima, di 18 o 20 anni, «colpevole» di aver disonorato la famiglia.

L’esecuzione della ragazza, madre di due figli, risale al 22 aprile ma è venuta alla luce dopo che la ong umanitaria l’ha rivelata alla stampa. Il suo destino è stato deciso da un consiglio di tre anziani, apparentemente legati ai talebani, che l’hanno riconosciuta colpevole di essere fuggita con un cugino quando il marito si trovava in Iran per lavoro, ed hanno firmato una ‘fatwà (editto religioso) con la condanna a morte.

In effetti la fuga c’è stata, ed il cugino ha però riportato la ragazza nel villaggio dopo una decina di giorni senza spiegazioni, rendendosi poi latitante. Ottenuto il via libera dagli anziani, il padre della ragazza ha portato la figlia in piazza e personalmente le ha sparato tre colpi di kalashnikov in testa, petto e pancia, lasciandola in un lago di sangue.

Ora sia il padre di Halima, sia i tre membri del consiglio religioso che hanno firmato l’esecuzioni si sono resi irreperibili, mentre la polizia ha aperto un’inchiesta. Commentando l’episodio Horia Mosadiq, ricercatrice sull’Afghanistan presso Amnesty International, ha sottolineato che «la violenza contro le donne continua ad essere un male endemico e assai di rado i responsabili di essa vengono puniti».

«Non solo le donne afghane devono far fronte alla violenza che proviene da parenti che sostengono di voler preservare il cosiddetto ‘onorè famigliare – ha concluso – ma spesso vedono i loro diritti calpestati da verdetti emessi da sistemi di giustizia tradizionale e informale».

(Fonte & Aggiornamenti: http://www.leggo.it/articolo.php?id=225910&sez=NEWS – via AFGHANISTAN CHOC: UOMO UCCIDE LA FIGLIA VENTENNE IN PIAZZA. L’AVEVA DISONORATO | LEGGO – NEWS MONDO)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.