Piedimonte Matese. Giudice di Pace, sede salva grazie a soli sei sindaci?!

Sei comuni salveranno il giudice di pace di Piedimonte Matese, tutti gli altri municipi interessati hanno fatto finta di non capire. Hanno evitato anche di rispondere alle sollecitazioni del comune capofila.

Di seguito i nomi dei  comuni che hanno risposto all’appello per salvare la sede matesina, con le rispettive risorse: Alife contributo annuale di € 10.000,00 più una unità lavorativa per un numero di ore pari alla quota spettante di € 38.000; Alvignano una unità lavorativa; Gioia Sannitica partecipazione annuale per € 5.000; Piedimonte Matese locali sede dell’Ufficio Giudiziario, spese di gestione più una unità lavorativa; San Gregorio Matese per l’anno 2013 non parteciperà ‐ per l’anno 2014 parteciperà con una quota di circa € 1.500, previa autorizzazione Ministeriale; San Potito Sannitico presenza bisettimanale di un dipendente presso l’Ufficio del Giudice di Pace.

Intanto il sindaco di Piedimonte Matese, Vincenzo Cappello, ha scritto al Ministro.

Sul mantenimento dell’Ufficio Giudice di Pace di Piedimonte Matese (CE), il municipio guidato da Vincenzo Cappello scrive al Ministro di Grazie Giustiza:  Fermo l’intervento della Corte Costituzionale relativamente alla questione di legittimita costituzionale del d.lgs.n.l5512013, tale da poter travolgere la portata e Ie inferenze di essa norma, premesso che l’amministrazione comunale intestata ha volonta ed interesse, in uno aile ulteriori amministrazioni comunali ricomnrese nella circoscrizione del Giudice di Pace di Piedimonte Matese, al maqtenimel1to qegli. uffici del predetto Giudice, come gill ampliamente esplicitato ne1le precedentl comumcazlom tn tema; considerata la disponibilita fomita da alcune delle_precitate amministrazioni\-,. e se~atamente da quella di Alife, Alvignano, Gioia Sannitica, S”an Gregorio Matese S.rotito Sannitico, a sopportare i costi gestionali ed a fomire personale utile per fa predetta conduzione dell’ufficio, attesa la sussistenza delle condizioni di legge in ragione del carico di lavoro dell’Ufficio, anche difficolta di trasporto e di collegamento tra i paesl afferenti alIa circoscrizione e la eventuale nuova sede di Santa maria Capua Vetere,  della necessita di concretizzare it concetto del giudice naturale e della giustizia di prossimità. Si esprime la volonta di farsi carico integrale di tutte Ie spese di funzionamen e di erogazione del servizio giustizia reso dall’Ufficio oel Giudice di Pace di Piedimonte Matese, restando a

carico dell’amministrazione della giustizia e del Ministero Ie spese ed i ompensi dovuti ai Magistrati e quel1i per la formazione del personale amministravo fomito agli enti locali, in ragione dello stato di tre unità lavorative. Con la nuova geografia giudiziaria dei magistrati onorari, il governo ha calcolato di risparmiare 26 milioni. Secondo l’Associazione nazionale giudici di pace (Angdp), al contrario, lo sfoltimento creerebbe lungaggini giudiziarie e conseguenti cause legali del costo addirittura di 500 milioni. I giudici senza toga sono pagati 20 euro lordi a udienza e 50 a sentenza, così che in media guadagnano al mese 1.200-2 mila euro. Sono precari cronici, soggetti a mandati rinnovabili. «Non siamo conservatori e avremmo accettato un taglio del 30-40% delle sedi», commenta il presidente dell’associazione, Vincenzo Crasto. «Ma l’80% è troppo, non si giustifica». La sopressione è contestata perché non terrebbe conto della cosiddetta giustizia di prossimità, ritenuta più sensibile e comoda alle esigenze dei cittadini, che altrimenti rinuncerebbero a difendersi viste le distanze con gli uffici giudiziari. In secondo luogo, risulterebbe problematico il trasloco di persone, competenze e fascicoli da un territorio all’altro. E ancora, molti Comuni, alle prese con tagli di spesa e sempre meno risorse disponibili, probabilmente rinunceranno a sobbarcarsi i costi dei giudici di pace. Lunga è la lista di sedi considerate nevralgiche e ora finite tra quelle da rottamare. Vi rientrano gli uffici di Cesena (comprensorio con oltre 100 mila abitanti), Marano di Napoli nord (300 mila), Caserta, Pozzuoli, Portici e Aversa…

(Fonte & Aggiornamenti: http://www.paesenews.it/?p=19181 – via PIEDIMONTE MATESE – Giudice di Pace, ecco i comune che salvano la sede matesina » Paese News)

di TeleradioNews

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.