Digressione

maddaloni-gioielleria-carabinieri-feretroSono stati assicurati alla giustizia tutti i componenti della banda che, il 27 aprile scorso, a seguito di una rapina in via Ponte Carolino a Maddaloni, hanno ucciso l’appuntato dei carabinieri Tiziano Della Ratta e ferito il maresciallo capo Domenico Trombetta, intervenuti per sventare il colpo.

Tutti i partecipanti, tra cui una donna, sono della provincia di Napoli. Le attività investigative avviate dai carabinieri del comando provinciale di Caserta unitamente ai militari del comando di Napoli, coordinate dalla procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, dirette direttamente dal procuratore capo Corrado Lembo, dal sost. Proc. Agg. Luigi Gay e dal procuratore Carlo Fucci, sono proseguite tutta la notte ed in 48 ore, hanno dato risultati certi ricostruendo la dinamica e i ruoli dei rapinatori nella drammatica vicenda.

Nella rapina sono stati feriti due dei rapinatori: Vincenza Gaglione, cl. 1983, già gravata da reati per truffa e Angelo Covato, 1994, incensurato. I due, sono stati ricoverato presso l’ospedale civile di Caserta e tuttora piantonati.

In poche ore, le forze dell’ordine sono arrivati all’individuazione di tutti i componenti del gruppo criminale per i quali sono stati firmati anche i provvedimenti di arresto per tentata rapina, tentato omicidio ed omicidio dell’appuntato in concorso che, come ricordiamo, è stato ucciso durante il servizio e lascia la moglie ed un bambino di appena 18 mesi.

Il decreto di fermo di indiziato ha colpito anche:
Esposito Nuzzo Rosario, cl. 1993, incensurato e De Rosa Giuseppe, cl. 1991, con precedenti di polizia, entrambi di Napoli;
Iazzetta Antonio, cl. 1992, incensurato e Capone Antonio, cl. 1974, pregiudicato per reati contro il patrimonio e Bucci Paolo, cl. 1988 con precedenti di polizia, tutti di Acerra (Napoli).

Il commando è stato rintracciato alle prime luci dell’alba dai militari dell’Arma, costantemente coordinati dalla Procura sammaritana.
Il ruolo dei singoli rapinatori.

Covato e Iazzetta hanno materialmente ingaggiato il conflitto a fuoco con i carabinieri, Vincenza Gaglione è invece, colei che ha agevolato l’ingresso ai due complici che, introdottisi all’interno della gioielleria “OGM Momenti Preziosi” a volto scoperto, fingendosi normali clienti, hanno tentato di portare via i gioielli con un colpo veloce e ben organizzato.

Non hanno però fatto i conti con i due militari che in quel momento, stavano nel retro dell’esercizio visionando alcuni filmati, allertati dal titolare insospettito dalla visita, di qualche giorno prima, di alcuni clienti.

I due carabinieri sono intervenuti per sventare il colpo e si sono ritrovati in un tragico conflitto a fuoco con i banditi, dove, la donna e uno dei rapinatori vengono feriti, ferito il maresciallo Trombetta e colpito mortalmente al torace lo sfortunato Della Ratta di Sant’Agata dè Goti.

Il resto del gruppo criminale era dislocato a supporto dei tre nei pressi del negozio, e si sono defilati immediatamente. Il terzo rapinatore entrato nel negozio si dava a precipitosa fuga su una Fiat Uno bianca condotta da un soggetto del gruppo di supporto rimasto all’esterno.

Durante le indagini, sono state effettuate anche numerose perquisizioni per giungere all’individuazione dei complici e, in via Feudo a Maddaloni, è stata rinvenuta la pistola beretta 9s, con 9 proiettili e matricola punzonata, con la quale il Iazzetta ha sparato contro gli uomini dell’arma.

Vi è stretto riserbo sugli ulteriori risvolti investigativi sulla vicenda le cui indagini ancora continuano.

(Fonte & aggiornamenti: http://www.comunicocaserta.com/website/?p=24638 – via Comunico Caserta » Maddaloni, rapina e omicidio alla gioielleria, individuati tutti i componenti, le foto)

Maddaloni, omicidio alla gioielleria: arrestati i sette malviventi

Advertisements
di TeleradioNews

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...